Pubblicato il

Le pietre d’inciampo arrivano in tutto il Piemonte

Le pietre d’inciampo arrivano in tutto il Piemonte

Piccole targhe in ottone che sembrano sanpietrini, incastrate tra gli altri blocchetti di una strada, di un portico, di un cortile dove si trovava una delle vittime della deportazione nei campi di concentramento prima di essere presa.

Sono le pietre d’inciampo che da qualche tempo sono presenti in molte zone a Torino, per ricordarci che non bisogna mai dimenticare.

C’è una novità: “Nel 2018 le Pietre d’Inciampo verranno posate nei Comuni di tutto il Piemonte”, è stato spiegato alla presentazione della quarta edizione del progetto. Il realizzatore delle opere è l’artista tedesco Gunter Demnig: le incisioni delle pietre riportano il nome della persona deportata, l’anno di nascita, la data e il luogo dell’arresto, della deportazione e della morte. Il progetto è realizzato in collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza di Torino, la Comunità Ebraica di Torino, il Goethe Institut e l’Aned (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti).

Condividi

ULTIME NOTIZIE